Novità     Emergenza Covid-19     Privati     Imprese     Soci     Territorio     Associazioni     Giovani Soci    

PrimaCassa FVG - MISURE A SOSTEGNO EMERGENZA COVID-19

Misure agevolative straordinarie e transitorie a sostegno di famiglie, aziende e liberi professionisti colpiti dagli impatti economici relativi alla diffusione del Coronavirus (Covid-19)


Gli impatti economici prodotti dalla diffusione del “Coronavirus – Covid-19” vedono PrimaCassa Credito Cooperativo FVG in prima linea per accompagnare i Soci e clienti nel superamento di questo momento di difficoltà, cercando di porre i presupposti per una normalizzazione delle attività socio-economiche.

Riassumiamo le prime misure introdotte dal Decreto Legge n. 18 del 17.03.2020 nonché alcuni interventi messi a disposizione da PrimaCassa e dal gruppo Cassa Centrale Banca.

1 - Misure previste dal D.L. 18/2020. Interventi rapidi e immediati per le Microimprese, per le PMI e per i Liberi professionisti.

In base all’art. 56 del D.L. 18/2020, le Microimprese, le PMI e i Liberi professionisti possono richiedere le seguenti misure di sostegno con diritto dell’attuazione della richiesta:

  • per le aperture di credito a revoca e per i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o, se superiori, a quella di pubblicazione del decreto (17/3), gli importi accordati, sia per la parte utilizzata sia per quella non ancora utilizzata, non possono essere revocati in tutto o in parte fino al 30 settembre 2020;  
  • per i prestiti non rateali con scadenza contrattuale prima del 30 settembre 2020 i contratti sono prorogati, unitamente ai rispettivi elementi accessori e senza alcuna formalità, fino al 30 settembre 2020 alle medesime condizioni;
  • per i mutui e gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, il pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020 è sospeso sino al 30 settembre 2020 e il piano di rimborso delle rate o dei canoni oggetto di sospensione è dilazionato, unitamente agli elementi accessori e senza alcuna formalità, secondo modalità che assicurino l’assenza di nuovi o maggiori oneri per entrambe le parti; è facoltà delle imprese richiedere di sospendere soltanto i rimborsi in conto capitale.

Possono beneficiare delle misure suindicate le Imprese e i Liberi professionisti le cui esposizioni debitorie non siano, alla data di pubblicazione del presente decreto, classificate come esposizioni creditizie deteriorate ai sensi della disciplina applicabile agli intermediari creditizi.
 

Per richiedere le misure scarica il modulo CLICCANDO QUI.
Compilalo e invialo via email alla succursale o al gestore di riferimento


2 - Misure di sostegno PrimaCassa e Gruppo Cassa Centrale Banca a sostegno dei Privati, dei Liberi professionisti e delle Imprese di qualsiasi dimensione

Moratorie su mutui in essere

Possono richiedere le moratorie sia privati che imprese nonché liberi professionisti:

  • Privati: Persone o cointestazioni che, in ragione delle limitazioni subite nell’attività lavorativa autonoma svolta o delle limitazioni patite dal datore di lavoro a causa dell’emergenza, incorrano in una riduzione transitoria dei flussi reddituali disponibili;

Per richiedere la sospensione del pagamento rate con eventuale pari allungamento del periodo di ammortamento scarica il modulo CLICCANDO QUI
Compilalo e invialo via email alla succursale o al tuo gestore di riferimento.

  • Imprese e liberi professionisti: Tutte le imprese e gli studi professionali che dimostrino di aver subito un temporaneo sacrificio della loro normale attività per effetto delle limitazioni degli scambi commerciali, dei rapporti di fornitura o delle prestazioni in genere;

Per richiedere la sospensione del pagamento rate con eventuale pari allungamento del periodo di ammortamento scarica il modulo CLICCANDO QUI.
Compilalo e invialo via email alla succursale o al tuo gestore di riferimento.

Plafond finanziamenti riservati a clientela PrimaCassa

Con l’obiettivo di supportare la clientela in questo momento particolarmente critico PrimaCassa ha messo a disposizione un plafond iniziale di 20 milioni di Euro da utilizzarsi attraverso le seguenti soluzioni:
 

Per Privati:
Fino a Euro 5.000: Iter istruttorio minimale e concessione immediata per far fronte alle necessità impellenti.
Fino a Euro 30.000: Iter istruttorio ridotto e concessione rapida per far fronte alle necessità di liquidita previste per i prossimi mesi.
Oltre Euro 30.000: Iter ordinario a condizioni particolari per eventuali specifiche esigenze.

Per Imprese e liberi professionisti: Fino a Euro 10.000: Iter istruttorio minimale e concessione immediata per far fronte alle necessità impellenti.
Fino a Euro 30.000: Iter istruttorio ridotto e concessione rapida per far fronte alle necessità di liquidità previste per i prossimi mesi.
Oltre Euro 30.000 e fino a Euro 300.000: Finanziamenti a condizioni agevolate con iter ordinario per eventuali particolari esigenze.

Destinazione delle linee di credito su esposte: Liquidità a sostegno del fabbisogno derivante da limitazioni subite nell’attività lavorativa, riduzione transitoria flussi reddituali, temporanea limitazione di attività per effetto della riduzione di scambi commerciali, rapporti di fornitura, prestazioni di servizi o rilevante numero di disdette delle prenotazioni e/o ordinativi.

Misure di sostegno promosse da ConfidiFriuli e Confidimprese

Per Imprese: Segnaliamo che Confidimprese e ConfidiFriuli oltre alle ordinarie linee di credito, hanno predisposto diverse misure a sostegno maggiori costi o dei minori incassi causati dagli eventi Covid-19.

Telefona al tuo Gestore o alla tua Succursale PrimaCassa di riferimento per valutare l’opportunità di associarti (qualora la ditta non sia già iscritta) e usufruire delle misure messe a disposizione.

3 - Altre misure a supporto

Le misure riassunte sopra si riferiscono alla generalità della clientela, in quanto forniscono una risposta a persone fisiche, cointestazioni, liberi professionisti e aziende di qualsiasi dimensione. In realtà, i recenti provvedimenti del Governo e della Protezione Civile, emanati per l’emergenza Covid-19, hanno rimesso nei termini la clientela per aderire anche alle agevolazioni previste dal “Fondo solidarietà” e dal c.d. “Piano Famiglie” (accordo tra ABI e associazioni consumatori del 18.12.2009).
Per queste misure, nonché per altre situazione particolari quali finanziamenti agevolati in corso (LR 80, F.do Sviluppo, Frie ecc.) rivolgiti alla succursale o al gestore di riferimento.

Ci riserviamo di tornare sui temi trattati con ulteriori informazioni.