GLI ATM DI PRIMACASSA FVG

ATM è l’acronimo inglese di Automated Teller Machine, che significa Macchina Distributrice Automatica.
I terminali di ultima generazione di PrimaCassa permettono però, non solo le tradizionali operazioni di prelievo, ma numerosi ulteriori servizi in totale autonomia, 24 ore su 24, senza la necessità di recarsi in succursale e ben oltre il normale orario di cassa.
Tutti gli ATM consentono anche di effettuare prelievi fino a 1.000 euro in un giorno (con due operazioni successive di 500 euro, una su circuito interno aziendale e uno su circuito bancomat).

Scopri le funzionalità dei nostri ATM

ATM STANDARD

Consentono le seguenti operazioni:

• Prelievi di contante
• Visualizzazione del saldo e dei movimenti del proprio conto corrente
• Ricariche telefoniche (Vodafone, Tim, Wind, H3G, Poste Mobile, Coop Voce)
• Ricariche digitale terrestre (Mediaset Premium)
• Ricariche carte prepagate Cassa Centrale (ricarica, Evo, OOM+)

ATM EVOLUTI

Rispetto alla versione standard, permettono ulteriori operazioni:

• Prelievi di contante
• Visualizzazione del saldo e dei movimenti del proprio conto corrente
• Ricariche telefoniche (Vodafone, Tim, Wind, H3G, Poste Mobile, Coop Voce)
• Ricariche digitale terrestre (Mediaset Premium)
• Ricariche carte prepagate Cassa Centrale (ricarica, Evo, OOM+)
• agamento di bollettini postali in bianco o premarcati (codici 674 e 896)
• Pagamento bollette Telecom
• Bonifici
• Versamenti di contante ed assegni

Come fare per

PRELEVARE CONTANTI

E’ necessario essere in possesso della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN. Inserire la carta nell’apposita fessura.
Selezionare la funzione “Servizi bancomat” ed in seguito “Prelievo”. Digitare quindi il PIN. Scegliere uno degli importi proposti oppure selezionare la voce “Altro importo” ed indicare la somma desiderata. Confermare l’operazione ed eventualmente acconsentire alla stampa del saldo. Ritirare quindi la tessera entro 30 secondi ed in seguito il contante.
L’operazione di prelievo può essere effettuata anche in altre due modalità:

1) dopo aver inserito la carta, selezionare le voci “100 €” o “50 €” sulla videata iniziale, proposta dopo l’inserimento della carta;

2) su circuito internazionale. Dopo aver inserito la carta, selezionare “Circuito internazionale”, poi l’importo desiderato ed infine digitare il PIN.

I massimali di prelievo consentiti in un giorno e nel periodo di un mese sono riportati sul contratto sottoscritto in fase di consegna della carta di credito/debito e sono consultabili sugli ATM (si veda il punto “Visualizzare i dettagli della carta di credito o del bancomat”).

STAMPARE IL SALDO DEL CONTO CORRENTE

E’ necessario essere in possesso della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN. Inserire la carta nell’apposita fessura.
Selezionare la funzione “Servizi bancomat” ed in seguito “Saldo”. Digitare poi il codice PIN. E’ possibile stampare il saldo su uno scontrino oppure limitarsi a visualizzare il dato sullo schermo. Confermare l’operazione e ritirare la tessera entro 30 secondi.
Il saldo del conto corrente è aggiornato in tempo reale.

STAMPARE LA LISTA MOVIMENTI DEL CONTO CORRENTE

E’ necessario essere in possesso della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN. Inserire la carta nell’apposita fessura.
Selezionare la funzione “Servizi bancomat” ed in seguito “Lista movimenti”. Digitare poi il codice PIN. E’ possibile stampare l’elenco dei movimenti su uno scontrino oppure limitarsi a visualizzare il dato sullo schermo. Confermare l’operazione e ritirare la tessera entro 30 secondi.
I dati si riferiscono alla movimentazione del conto corrente degli ultimi 15 giorni.

RICARICARE IL CELLULARE

E’ necessario essere in possesso della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN. Inserire la carta nell’apposita fessura.
Selezionare la funzione “Ricariche telefoniche” e scegliere il proprio gestore telefonico. Digitare quindi il proprio numero di cellulare oppure selezionare il numero telefonico già memorizzato. Per velocizzare le operazioni di ricarica è infatti possibile memorizzare il proprio numero di telefono tramite la funzione “Gestione numero”.
Indicare quindi l’importo della ricarica e digitare il codice PIN della carta. Confermare l’operazione e ritirare la tessera entro 30 secondi.

VERSARE CONTANTI

E’ necessario essere in possesso della carta bancomat o della carta di credito e del relativo PIN oppure della carta versamento e del suo codice PIN. Inserire la carta nell’apposita fessura, selezionare l’opzione “Versamento”, poi “Versamento contanti” e digitare il PIN della carta.
Inserire le banconote nell’apposita apertura (massimo 200 banconote alla volta). Il conteggio delle banconote viene visualizzato sul monitor. Per chiudere l’operazione è necessario confermare i dati. La conferma innesca la produzione di uno scontrino riepilogativo.
Il versamento, oltre che con la propria carta bancomat, può essere effettuato tramite un’apposita “Carta versamento” che consente la sola operazione di versamento su ATM (quindi no prelievi, pagamenti, né altre operazioni sul terminale). Tale carta, da richiedere alla propria succursale, è particolarmente utile per commercianti e artigiani che desiderano delegare al versamento propri collaboratori.
L’orario di sportello costituisce il limite temporale oltre il quale le operazioni di versamento si considerano effettuate la giornata lavorativa successiva. Gli orari possono essere consultati in succursale e sul sito internet www.primacassafvg.it.

VERSARE ASSEGNI E VAGLIA

E’ necessario essere in possesso dell’assegno bancario/circolare, della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN, oppure della carta versamento e del suo PIN. Inserire la carta nell’apposita fessura, selezionare l’opzione “Versamento”, poi “Versamento assegni” e digitare il PIN.
Inserire l’assegno rivolto verso l’alto e con l’importo posizionato in alto a sinistra nella fessura lampeggiante e seguire le indicazioni riportate sul video. Si inizia verificando la completezza dei dati riportati sull’assegno, come evidenziato sulla schermata. Confermare la corretta compilazione di tutti i campi obbligatori oppure annullare l’operazione selezionando “Restituisci assegno”. Proseguire digitando l’importo dell’assegno e successivamente la data. L’ATM propone ora il riepilogo dei dati inseriti: verificarne la correttezza e confermare, oppure annullare il versamento selezionando “Restituisci assegno”. Viene chiesta un’ulteriore conferma dei dati dell’assegno prima della stampa finale della ricevuta che riporta il dettaglio dell’operazione e l’immagine dell’assegno versato.
Come riportato sulla ricevuta, gli assegni sono accreditati con riserva di verifica S.B.F. (Salvo Buon Fine).
L’orario di sportello inoltre costituisce il limite temporale oltre il quale le operazioni di versamento si considerano effettuate la giornata lavorativa successiva. Gli assegni versati oltre l’orario di sportello, ai fini del decorso dei termini di valuta e disponibilità si considerano versati il giorno lavorativo successivo. Gli orari di sportello possono essere consultati in succursale e sul sito internet www.primacassafvg.it.
Il versamento, oltre che con la propria carta bancomat, può essere effettuato tramite un’apposita “Carta versamento” che consente la sola operazione di versamento su ATM (quindi no prelievi, pagamenti, né altre operazioni sul terminale). Tale carta, da richiedere alla propria succursale, è particolarmente utile per commercianti e artigiani che desiderano delegare al versamento propri collaboratori.

PAGARE BOLLETTINI POSTALI

E’ necessario essere in possesso del bollettino postale, della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN. Inserire la carta nell’apposita fessura e digitare il PIN. Selezionare l’opzione “Altre funzioni” ed in seguito “Pagamenti”. Scegliere poi “Bollettino postale bianco” oppure “Bollettino postale premarcato” in base al tipo di bollettino che si intende pagare.

1) Bollettino postale bianco. Seguire le istruzioni che vengono proposte sul monitor, accompagnate da immagini sulla collocazione dei dati richiesti sul bollettino. Si inizia digitando il conto corrente postale beneficiario del pagamento, premere quindi “Dato successivo”. Inserire l’importo da pagare e premere “Dato successivo”. Digitare quindi l’intestatario del conto (il beneficiario) e selezionare “Dato successivo”. Inserire poi la causale e premere “Dato successivo”. Proseguire inserendo i dati dell’esecutore del pagamento: cognome e nome, indirizzo, cap, città, provincia. Confermare quindi per convalidare i dati inseriti e chiudere l’operazione, oppure correggere le informazioni inserite.
Al termine viene rilasciato uno scontrino riepilogativo dei dati inseriti, da conservare come quietanza del pagamento. Ritirare la carta entro 30 secondi.
E’ possibile cancellare e correggere tutti i dati inseriti o annullare totalmente l’operazione ad ogni schermata oppure prima della conferma finale.

2) Bollettino postale premarcato. E’ possibile pagare esclusivamente i bollettini postali premarcati riportanti in basso a destra il codice 674 o 896 (tra i simboli < e >). Seguire le istruzioni che vengono proposte sul monitor, accompagnate da immagini sulla collocazione dei dati richiesti sul bollettino. Si inizia digitando il conto corrente postale beneficiario del pagamento, premere quindi “Dato successivo” per proseguire. Inserire l’importo da pagare e premere “Dato successivo”. Digitare quindi il numero di bollettino postale e selezionare “Dato successivo”. I campi relativi a beneficiario, causale e esecutore vengono compilati automaticamente. Confermare quindi per convalidare i dati inseriti e chiudere l’operazione, oppure correggere le informazioni inserite.
Al termine viene rilasciato uno scontrino riepilogativo dei dati inseriti, da conservare come quietanza del pagamento. Ritirare la carta entro 30 secondi.
E’ possibile cancellare e correggere tutti i dati inseriti o annullare totalmente l’operazione ad ogni schermata oppure prima della conferma finale.

PAGARE BOLLETTE TELECOM (TELEFONO FISSO)

E’ necessario essere in possesso della bolletta Telecom, della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN. Inserire la carta nell’apposita fessura e digitare il PIN. Selezionare l’opzione “Altre funzioni” ed in seguito “Pagamenti”. Scegliere poi “Bolletta TIM fisso” e digitare il proprio numero di telefono e successivamente l’importo della bolletta, come evidenziato nelle immagini che accompagnano le singole fasi dell’operazione. Confermare quindi i dati e ritirare la carta entro 30 secondi.

RICARICARE CARTE PREPAGATE CASSA CENTRALE

E’ necessario essere in possesso del numero della carta prepagata da ricaricare, della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN. Inserire la carta bancomat/di credito nell’apposita fessura. Selezionare l’opzione “Altre funzioni” ed in seguito “Ricariche prepagate”. Scegliere il tipo di carta da ricaricare (Ricarica/Evo/OOM), inserire il numero della carta da ricaricare, l’importo della ricarica ed infine digitare il codice PIN della carta bancomat o della carta di credito utilizzata per effettuare la ricarica. Confermare i dati inseriti e ritirare la tessera entro 30 secondi.

RICARICARE DIGITALE TERRESTRE (MEDIASET PREMIUM)

E’ necessario essere in possesso del numero della tessera Mediaset da ricaricare, della carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN. Inserire la carta bancomat/di credito nell’apposita fessura. Selezionare l’opzione “Altre funzioni” poi “Ricariche prepagate” e scegliere infine “Ricariche Mediaset Premium”. Digitare il numero della tessera Mediaset e indicare l’importo da ricaricare. Digitare poi il codice PIN della carta bancomat o della carta di credito utilizzata per effettuare la ricarica. Confermare l’operazione e ritirare la tessera entro 30 secondi.

VISUALIZZARE I DETTAGLI DELLA CARTA DI CREDITO O DEL BANCOMAT

E’ possibile visualizzare o stampare alcune caratteristiche della propria carta di credito/debito. E’ sufficiente inserire la tessera e selezionare “Altre funzioni” nella videata principale. Successivamente scegliere l’opzione “Interrogazioni” e “Dettaglio carta”. Si visualizzano quindi il tipo di carta, lo stato (es. attiva/bloccata), il saldo del conto corrente collegato ed inoltre i massimali giornalieri e mensili.

EFFETTUARE BONIFICI

E’ necessario essere in possesso dell’IBAN del beneficiario del bonifico, della propria carta bancomat o della carta di credito e del relativo codice PIN.
Inserire la carta nell’apposita fessura e digitare il PIN. Selezionare l’opzione “Altre funzioni” ed in seguito “Bonifico” e seguire le indicazioni che vengono proposte a monitor. Si parte indicando se si tratta di un nuovo beneficiario o di un beneficiario già presente nella rubrica: la sezione “Rubrica” è alimentata dalle precedenti disposizioni di bonifico. Scegliendo l’opzione “Rubrica” i dati del beneficiario selezionato vengono avvalorati automaticamente.
Nel caso si tratti di nuovo beneficiario, selezionare “Nuovo beneficiario” e successivamente “Prosegui”. Indicare quindi l’importo del bonifico (massimo € 5.000) e cliccare su “Dato successivo” dopo aver controllato la correttezza del valore digitato. Proseguire quindi inserendo la descrizione/causale del bonifico e cliccare “Prosegui”. Digitare poi il nominativo del beneficiario e selezionare “Dato successivo”. Nella successiva schermata digitare l’Iban del beneficiario. La schermata seguente riepiloga i dati del bonifico: è possibile apportare modifiche oppure confermare l’operazione.
La conferma finale innesca la produzione di uno scontrino con il dettaglio del bonifico.
Se si tratta di un nuovo beneficiario, il terminale chiede se si desidera aggiungere il nominativo sulla rubrica per poterlo facilmente richiamare in futuro.
Ritirare quindi la carta bancomat o la carta di credito entro 30 secondi.
E’ possibile cancellare e correggere tutti i dati inseriti o annullare totalmente l’operazione ad ogni schermata oppure prima della conferma finale.

Elenco degli ATM di PrimaCassa

ATM STANDARD

Arta Terme
Artegna
Bicinicco
Carpacco
Cassacco
Castions di Strada
Enemonzo
Feletto Umberto
Flambro-Talmassons
Forni di Sopra
Forni di Sotto
Magnano in Riviera
Majano
Martignacco – Drive in
Mortegliano
Muzzana del Turgnano
Palazzolo dello Stella
Paluzza
Ragogna
Rivignano-Teor
S. Osvaldo-Basaldella
San Vito di Fagagna
Sedegliano
Tarcento – via Matteotti
Tolmezzo
Tricesimo
Udine – San Rocco
Villa Santina

ATM EVOLUTO – accesso orario succursale

Buia
Fagagna
Flaibano
Martignacco – sede

ATM EVOLUTO – accesso H24

Amaro
Basaldella
Bertiolo
Codroipo
Colloredo di Monte Albano*
Coseano
Dignano
Gemona del Friuli
Martignacco – piazza
Mortegliano Lavariano
Moruzzo
Osoppo
Pavia di Udine
Pocenia
Porpetto
San Daniele del Friuli
Talmassons
Tarcento
Tavagnacco*
Timau
Tolmezzo – sede
Udine – Rizzi
Udine – via Freschi

* no versamenti